Cronaca

Caro Lozzer: l'erba pù bona no la buta sula strada maestra

Caro Lozzer, l'erba pù bona no la buta sula strada maestra

(Frase riportata su un dipinto murale su Agritur Lozzer a Valfloriana, vedi in fondo) 

 

Articolo correlato:

Agritur uniti contro l’inceneritore

l’Adige – L.F., 6 agosto 2011

 

Apprendiamo della dichiarazione del presidente degli agriturismi trentini, Graziano Lozzer (leggi in fondo).

Questi si dice “amareggiato” dopo che, da tempo, un nutrito gruppo di operatori di agriturismi chiede alla propria associazione di esprimersi nel merito della costruzione di un inceneritore che certamente non depone a favore della qualità di ambiente, agricoltura e turismo.

Questi operatori si sono recentemente “sbilanciati” scrivendo:

«Chiediamo in particolare al presidente Graziano Lozzer e all’intero consiglio che ci rappresenta di prendere posizione in un verso o nell’altro. Non è possibile continuare a nicchiare. L’argomento è troppo importante e strategico per la nostra categoria. Siamo promotori del territorio, molti di noi organizzano le loro produzioni agricole orientate al biologico e alla biodinamica, rispettando l’ambiente e la salute dei consumatori. L’idea che costruiscano alle porte della città, visibile dall’autostrada, una ciminiera che sputa veleni nell’aria, ci vede assolutamente contrari. Chiediamo che vengano valutate - in un confronto pubblico - le alternative.» (leggi qui)


Lozzer, oltre che masticare amaro, mastica assai meglio di politichese, quale iscritto al Patt e fedele sostenitore della maggioranza provinciale, forse anche in vista di una sua candidatura alle prossime elezioni. Nel suo scarno comunicato non dice infatti nulla di nuovo se si limita ad affermare che ne parlerà con l’assessore Pacher e che, dulcis in fundo, “non si può pensare di eludere il problema”.

Lozzer intenderebbe così ribadire acriticamente, una decina di anni dopo di corsa verso la “soluzione” finale dell’incenerimento, che solo quest’ultima possa dare risposte qualificate alla questione rifiuti. In questo modo dichiara apertamente di non essersene mai interessato non informandosi, come invece avrebbe potuto e dovuto fare, grazie anche ai numerosi convegni organizzati da Nimby trentino e alle corpose documentazioni tecnico /scientifiche a disposizione di tutti.

Gli proponiamo di accompagnarlo sia all’incontro con l’assessore Pacher, o col presidente Dellai, previo mini corso di in-formazione, per illustrargli la migliore possibile gestione dei rifiuti trentini senza camino: né a Trento né a casa sua. Potrebbe così, forse, convenire che anche in questo caso è possibile “difendere il territorio… nella logica di tutelare l’ambiente e la salute di chi ci vive…”.

Siamo certi che il presidente degli agriturismi trentini non è sordo e non è solito perdersi in inutili valutazioni e calcoli a carattere puramente personale.


Simonetta Gabrielli

Presidente Nimby trentino onlus

Trento, 27 agosto 2011


Riportiamo il testo, ripreso da l’Adige (leggi qui), della dichiarazione di Graziano Lozzer:

«Sono amareggiato e stupito nel constatare l’atteggiamento di alcuni associati. Da sempre sono impegnato sia personalmente che in veste istituzionale a difendere il territorio in cui vivo e lavoro.

Rispetto a quanto invocato da parte loro, preciso che come associazione non intendo sbilanciarmi prima di essermi confrontato con l’assessore provinciale all’ambiente Alberto Pacher, al quale ho già richiesto un incontro per avere maggiori informazioni circa l’impianto e il suo utilizzo».

[…]

«In Trentino sono circa 350 le strutture che aderiscono alla nostra associazione, il 95% di quelle presenti sul territorio.

Fare agriturismo significa soprattutto proiettarsi nella logica di tutelare il territorio e la salute di chi ci vive. D’altro canto è da considerare che come strutture ricettive e in qualità di cittadini noi produciamo grosse quantità di rifiuti e che nonostante la differenziata ci veda ai primi posti a livello nazionale, il problema dei rifiuti c’è e deve esser risolto definitivamente. Non si può pensare di eludere il problema».

 

    Agritur Lozzer - Valfloriana

 

    Agritur Lozzer - vitellino

video

Contenuto alternativo flash

Per visualizzare questo Flash hai bisogno del Javascript sul vostro browser e la versione aggiornata del player flash.