Dott. Guido Bertolaso, benvenuto in Trentino

Comunicato stampa Nimby trentino Onlus - 2 aprile 2009

Diamo il benvenuto al dott. Guido Bertolaso che domani sarà in Trentino a parlare di: “Affare rifiuti. Da problema a occasione per lo sviluppo delle tecnologie”.

È assai probabile che Bertolaso non sappia che i rifiuti sono innanzitutto risorse da reimpiegare come materia prima seconda e che non sappia, né potrà spiegare, secondo quali presupposti, o comparazioni con numeri e dati scientifici su costi e impatti, converrebbe sviluppare la tecnologia dell’incenerimento anziché quelle del riciclaggio e di una seria pianificazione, entro poco tempo, di riduzione della loro produzione.

Se si desse credito a quanto ha detto il sottosegretario all'emergenza rifiuti alla trasmissione di Radio Anch’io del 27 marzo, si può comprendere, dopo averlo sentito nominare “termovalorizzatore-zione” qualche decina di volte, quali siano le priorità sue e del suo “collaboratore” A2A:
Bertolaso: “…Vorrei ricordare che da pochi mesi è entrato in vigore un decreto legge che prevede lo scioglimento dei Comuni che non fanno la raccolta differenziata. Noi abbiamo già mandato 190 cartellini...”
Zanchini: “Che percentuale di raccolta differenziata...”
Bertolaso: “Devono fare come minimo il 25% di raccolta differenziata…”

Bertolaso vorrebbe forse insegnare a campani e trentini che non è opportuno puntare a qualcosa di meglio? E che quella sua percentuale è propedeutica ad una sola concezione di “sviluppo”?

Potrebbe anche spiegare, meglio se con pubblici contraddittori, come e secondo quali mezzi e fini dovrebbe essere questa la “sfida verde per salvare il pianeta”?

 

Simonetta Gabrielli

Presidente Nimby trentino Onlus

video

Contenuto alternativo flash

Per visualizzare questo Flash hai bisogno del Javascript sul vostro browser e la versione aggiornata del player flash.