ECCE

Il TTIP, un uragano che minaccia gli europei

 Il patto atlantico dei capitali

Sbilanciamoci.info - Mario Pianta, 24 gennaio 2014

 

Il trattato transatlantico

Un uragano che minaccia gli europei

Le Monde Diplomatique – Lori Wallach, novembre 2013

 

Avviati nel 2008, i negoziati sull'accordo di libero scambio tra Canada e Unione europea sono terminati il 18 ottobre. Un buon segnale per il governo statunitense, che spera di concludere con il Vecchio continente una partnership di questo tipo. Negoziato in segreto, tale progetto fortemente sostenuto dalle multinazionali permetterebbe loro di citare in giudizio gli stati che non si piegano alle leggi del liberismo.

Possiamo immaginare delle multinazionali trascinare in giudizio i governi i cui orientamenti politici avessero come effetto la diminuzione dei loro profitti? Si può concepire il fatto che queste possano reclamare – e ottenere! – una generosa compensazione per il mancato guadagno indotto da un diritto del lavoro troppo vincolante o da una legislazione ambientale troppo rigorosa? Per quanto inverosimile possa apparire, questo scenario non risale a ieri. Esso compariva già a chiare lettere nel progetto di accordo multilaterale sugli investimenti (Mai) negoziato segretamente tra il 1995 e il 1997 dai ventinove stati membri dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (Ocse). 

Leggi tutto

 

Fotografo Christopher Morris 

Uno studente ascolta un discorso del presidente degli Stati Uniti George W. Bush nel liceo Central Dauphin a Harrisburg, Pennsylvania, il 12 febbraio 2004.