ECCE

La poesia che nasce dai rifiuti

La poesia che nasce dai rifiuti

l'Adige, 16 febbraio 2013

 

 

Una mostra fotografica che nasce nella discarica e le cui fotografie sono opera di chi vive e recupera tutto, persino il cibo, dalla discarica. In sintesi è questo «Nella pozza di fango come nel divino cielo ugualmente passa la luna», mostra che si è inaugurata ieri con un incontro in Sala Falconetto, che rimarrà aperta sino al 24 febbraio nella Sala Thun di Torre Mirana. In realtà il percorso della complessiva iniziativa è ben più articolato, strutturato in quattro tappe: altre mostre saranno aperte nei prossimi mesi ad Aldeno (13-27 marzo), alle Scuole Manzoni di Trento (dall’8 al 22 aprile, si avranno anche proiezioni e incontri con gli alunni) e al Palazzo della Regione (22-31 maggio). Chi porta questo annuncio in Trentino è un gruppo di famiglie della nostra terra che stanno collaborando con chi ha creato il gruppo «A Mundzuku Ka Hina» (il nostro domani), definito scuola-laboratorio di comunicazione. Il titolo della mostra è il titolo del libro, fotografico e di poesia, nato quasi per caso, dopo la scoperta, tra le immondizie, di un vecchio e sgualcito libro di versi del poeta mozambicano João Mendes da parte di un ragazzino, Justino, che fa parte del laboratorio.

Leggi tutto

 

 

     Posti nel mondo (Maputo - Mozambico)