Siete evidentemente al corrente di quanto è accaduto in Valsugana

Trento, 14 maggio 2010


Consigliere e consiglieri,


se siamo qui oggi NON è perché qualcuno ci ha chiesto di muoverci.

Come avete potuto vedere, non abbiamo preso pullman di partito e non abbiamo accettato bandiere perché crediamo che la salute - e la sua tutela - non abbiano colore.


Siete evidentemente al corrente di quanto è accaduto in Valsugana.

Ci riferiamo – naturalmente - alle inchieste della Procura di Trento coadiuvate dal Corpo Forestale dello Stato - per fortuna è intervenuto! - che hanno portato alla luce quanto i cittadini sospettavano da anni, e in qualche caso avevano già denunciato.

Diossina, PCB, metalli pesanti.

Nell'aria, nell'acqua, nella terra, nel cibo, a scuola, persino nel latte materno!


Se siamo qui è perché avete mancato nel compito di proteggere noi, i nostri figli, i nostri nipoti.

L'ultima conferenza interministeriale su "Ambiente e Salute" (ministri degli Stati europei, non fanatici ambientalisti) ha fornito dati inquietanti, mettendo il dito nella piaga del prezzo che iniziamo a pagare per aver consumato, sfruttato, inquinato il nostro territorio, mai come negli ultimi 40 anni!

La responsabilità - certo - è anche di chi vi ha preceduti, ma voi avete - rispetto a loro - il vantaggio e la responsabilità di sapere dove porta questa strada, e l'opportunità di invertire la rotta.


Continua