Ancora sforamenti in Valsugana, chi li cerca li trova

Ancora sforamenti in Valsugana, chi li cerca li trova

 

 

Articoli correlati

Emissioni oltre i limiti: ex vertici delle Acciaierie a giudizio

TrentoToday - Jacopo Valenti, 1 novembre 2012


Acciaieria, due imputati per i «fumi»

Emissioni oltre i limiti l’ipotesi della Procura

l'Adige - Nicoletta Brandalise, 2 novembre 2012


Borgo, vertici delle Acciaierie a processo

Il direttore Andrea Michielan e l’amministratore Dario Leali

citati a giudizio per gli sforamenti dei limiti delle emissioni

Trentino - Luigi Carretta, 2 novembre 2012

 

 

Il 31 maggio 2011, nel corso di una serata informativa a Borgo, i Medici di Isde e l’avv. Mario Giuliano illustrarono ai presenti la situazione sanitaria e relativa a lavorazioni ed emissioni dell’acciaieria Valsugana (lo riportava anche Nicoletta Brandalise su l’Adige, 2 giorni dopo).

A dimostrazione degli sforamenti delle emissioni Giuliano presentò alcune slides elaborate con paziente e prolungata opera di ricostruzione da un valsuganotto ed alcuni collaboratori (non solo borghesani).


Alla serata erano presenti i sindaci di Roncegno e Ospedaletto, Mirko Montibeller e Ruggero Felicetti, assente il sindaco di Borgo Fabio Dalledonne. A distanza di 17 mesi Dalledonne casca dalle nuvole come se non fosse stato aggiornato sul contenuto della serata. Oggi dice: “Adesso basta, l’impianto va sostituito” (Corriere del Trentino, 2 novembre 2012). Anche stavolta né il comune di Borgo Valsugana, per iniziativa del suo sindaco e/o della sua giunta, né l’APPA hanno ritenuto di fare ciò che fanno i cittadini, ed a seguire la Magistratura.


Quella costante opera di monitoraggio degli sforamenti emissivi dell’acciaieria consente oggi di mandare a processo i responsabili: l’ex direttore Andrea Michielan e l’ex amministratore unico Dario Leali. Si tratta di controlli condotti, relativi a questo nuovo processo, dal 24 novembre 2009 al 12 settembre 2011 (riportato anche nella lettera Perplessi dal sindaco Dalledonne).


Riprendiamo quanto pubblicato nel marzo 2011 - a cavallo dei controlli autofinanziati dai cittadini - dal sito di Confindustria di Trento “Trentino industriale”.

L’ex direttore Andrea Michielan, nel merito della “questione collegata alle emissioni” precisava: “… siamo tranquilli anche perché noi… abbiamo deciso di puntare tutto sulla massima trasparenza. Cosi siamo tra le poche aziende che i dati sulle emissioni li rende disponibili costantemente a tutti. I fumi vengono monitorati 24 ore su 24 e i numeri oltre a essere inoltrati per via telematica all'ente controllore di riferimento, ossia la Provincia, sono resi disponibili, in tempo reale, tramite un pannello posto all'ingresso dello stabilimento e pure sul web… siamo sereni…”.

La “trasparenza” a cui alludeva Michielan venne però sospesa 7 mesi dopo il comunicato di Confindustria, il 12 ottobre 2011.

Con buona pace e serenità per Borgo e la Valsugana.

 

Redazione Ecce Terra

Trento, 2 novembre 2012

 

 

 

 

Ilaria Vescovi per l’Acciaieria. «C'è attenzione per l'ambiente»

(l'Adige, 23 febbraio 2011)


BORGO - Il tour avviato dai vertici di Confindustria Trento ha toccato ieri la Bassa Valsugana. È stata l'occasione per la presidente Ilaria Vescovi, accompagnata dalla Giunta esecutiva e dal direttore Roberto Busato, di confrontarsi con gli imprenditori sulla situazione economica… «Nel corso di una visita aziendale - ha sottolineato la presidente Vescovi - abbiamo potuto constatare l'elevato livello tecnologico degli impianti produttivi e gli investimenti che l'azienda guidata dalla famiglia Leali ha sostenuto negli ultimi anni, con una forte attenzione agli standard di sicurezza e alla tutela dell'ambiente»…