Bassa Valsugana

Biogas Villa Agnedo, con spandimento di digestato in campi - cloache

Da un lato una provincia che si prodiga nel rilancio del marketing su “identità del territorio nei suoi prodotti a marchio” (leggi comunicato stampa del 27 settembre), dall’altro la crescita del turismo in Valsugana con la nuova frontiera del parapendio (l'Adige, 20 ottobre 2016).

Dall’altro ancora il nuovo impianto a biogas di Villa Agnedo, altro “prodotto” non tipico, i cui moderni cupoloni aggiungono un’altra pennellata di “identità” al territorio, assieme a quella stagionata dell’acciaieria di Borgo Valsugana.

Qualche tempo dopo il taglio del nastro dell'inaugurazione del biogas di Villa Agnedo, previsto per domani, sabato 22 ottobre, confidiamo in un altro appuntamento per visitare, come riporta il Trentino del 20 ottobre (leggi sotto) nel merito degli smaltimenti, quei campi generosamente ricoperti di digestato prodotto dall’impianto a biogas. Su questo, produttori di biogas e assessorato provinciale sorvolano, alti come i parapendii.

Redazione Ecce Terra, 21 ottobre 2016