Bassa Valsugana

In Valsugana lezioni di fede e tutela del diritto ad inquinare

In Valsugana lezioni di fede e tutela del diritto ad inquinare

Quelle che si preoccupano dell’altrui diritto-dovere, quando si predica anche fuori dalla Chiesa; ovvietà nel tempo della democrazia sublimata, come quella in esclusiva ed escludente del Comune di Novaledo sul progetto della biomasse di Menz & Gasser.

A proposito di fede, don Augusto Pavan si limitò a predicare solo in Chiesa, con sindaco Iseppi e vicesindaco Margon che reagirono con la medesima preoccupazione dell’attuale vicesindaca Cestele. Poco dopo don Pavan venne trasferito ad altra diocesi, nessuno se ne preoccupò perché si trattò, secondo alcuni, di naturale avvicendamento.

Poco più in là da Novaledo, Leali Steel denuncia per diffamazione il Comitato 26 Gennaio il quale, secondo privato e Provincia, dovrebbe occuparsi dell’ordinaria eccellenza dell’acciaieria e lasciare in pace chi guarda, da 40 anni, al benessere e alla tutela della Valsugana e dei suoi abitanti. 

Redazione Ecce Terra, 9 ottobre 2015

 

Clicca sulle immagini per leggere