ECCE ITALIA

Guardavo sparire l'isola...

Guardavo sparire l'isola...

 

Su l'Adige online Zenone Sovilla ha commentato "Il governo della Bce" citando Altiero Spinelli.

Riportiamo alcune sue riflessioni dell'agosto 1943 che potrebbero a loro volta commentare l'intervento di Sovilla ed essere di stimolo ad una politica che si fa dirigere da una Banca centrale.

 

Redazione Ecce Terra

Trento, 5 maggio 2012



GUARDAVO SPARIRE L’ISOLA


NELLA QUALE AVEVO RAGGIUNTO


IL FONDO DELLA SOLITUDINE,


MI ERO IMBATTUTO NELLE AMICIZIE


DECISIVE DELLA MIA VITA,


AVEVO FATTO LA FAME,


AVEVO CONTEMPLATO COME DA UN LONTANO LOGGIONE


LA TRAGEDIA DELLA SECONDA GUERRA


MONDIALE, AVEVO TIRATO LE SOMME


FINALI DI QUEL CHE ERO ANDATO


MEDITANDO DURANTE SEDICI ANNI,


AVEVO SCOPERTO L’ABISSO


DELLA RASSEGNAZIONE,


LA VIRTÙ DEL DISTACCO,


IL PIACERE DEL PENSARE PULITO,


L’EBBREZZA DELLA CREAZIONE POLITICA,


IL FREMITO DELL’APPARIRE


DELLE COSE IMPOSSIBILI…


…NESSUNA FORMAZIONE POLITICA


ESISTENTE MI ATTENDEVA,


NÉ SI PREPARAVA A FARMI FESTA,


AD ACCOGLIERMI NELLE SUE FILE…


CON ME NON AVEVO PER ORA,


OLTRE ME STESSO,


CHE UN MANIFESTO, ALCUNE TESI


E TRE O QUATTRO AMICI.

 

ALTIERO SPINELLI

18 AGOSTO 1943

 

     Ventotene. Stele di pietra dedicata ad Altiero Spinelli, 10 settembre 2007

 

 


Joomla25 Appliance - Powered by TurnKey Linux