Articoli

Inceneritore di Mori e “cavilli burocratici”

Inceneritore di Mori e “cavilli burocratici”

 

Sul Trentino del 29 gennaio il consigliere delegato di Sofcsyngas, ing. Gianmaria La Porta, si dispiace per “come molte energie e intelligenze sembrino essere indirizzate a opporre veti strumentali e ad affinare cavilli burocratici.

Pubblichiamo il verbale della Conferenza dei Servizi del 20 gennaio, e le lettere dell’Agenzia Provinciale per le Risorse Idriche e per l’Energia e del Servizio Urbanistica e tutela del paesaggio della Provincia, in cui i responsabili dei servizi provinciali competenti sollevano alcune “perplessità” con richieste di chiarimenti alla Ditta proponente.

Forse sono anche questi alcuni dei “cavilli” a cui fa riferimento Sofcsyngas.

Certamente anche da parte dei tecnici provinciali si farà buon uso di “energie e intelligenze”, non necessariamente finalizzate agli obiettivi speculativi di Sofcsyngas; la quale, par di capire, non strumentalizza nulla e nessuno perseguendo i suoi obiettivi a scapito di altri altrettanto legittimi quanto i suoi.

 

Redazione Ecce Terra

Trento, 1 febbraio 2015

Joomla25 Appliance - Powered by TurnKey Linux