A rischio, per l’inceneritore trentino, 3 milioni di euro l’anno

Il progetto per l’inceneritore di Trento potrebbe subire un altro contraccolpo, dopo che è stato preso atto che il decreto Romani che, accanto al taglio degli incentivi per i pannelli solari e altre fonti di energie rinnovabili, ridurrà del 40-50% anche i finanziamenti per gli inceneritori.

Leggi tutto...

Fatti più in là, bando!

Aprile 2011. Un altro mese di un bando in crisi di identità.

Leggi tutto...

Bolzano. Con l'inceneritore rischio aumento tariffe

Da alcuni anni però le condizioni sono cambiate: lo Stato non dà più i certificati verdi e per i Comuni, impegnati nell’operazione nuovo inceneritore, questo sta diventando un grosso problema.

Leggi tutto...

Rem-Tec, ricorso di Hgv e Bauernbund

MERANO. Un ricorso al Tar è stato depositato ieri per impedire l’avvio della produzione del centro di riciclaggio di rifiuti, anche pericolosi, della Rem-Tec a Sinigo.

Leggi tutto...

Inceneritore, i residui un’incognita tossica

Ed a proposito di dove andrebbero smaltiti i residui dell’inceneritore... alla Maza infatti finiranno poi le “ceneri” dei rifiuti comprensoriali trattati dall’inceneritore.

Leggi tutto...

Sulla bancabilità di un inceneritore gonfiato

Dopo le note criticità rilevate dalle sei Ditte assenti al bando di gara per l’inceneritore, Provincia e Comune di Trento stanno cercando di aggiustare la questione cruciale della cosiddetta bancabilità dell’affare inceneritore.

Leggi tutto...

Bando di gara? Signorsì!

Cinque anni fa il filosofo “comunitarista” Zucal portò qualche critica alla Provincia caserma e ai suoi soldatini.

Leggi tutto...

Amarcord: “Voglio una donna”. Anzi di più

Rievocazione in chiave nostalgica di un iter quasi fantastico.

Leggi tutto...

L’ardua impresa di far quadrare un bando sbandato

Diamo spazio ad un mese di cronaca sugli stentati passi verso un secondo bando che potrebbe resistere solo se “ad personam” e con il provvidenziale sostegno della Provincia.

Leggi tutto...

In Trentino - Alto Adige si privilegiano particolari concentrazioni di rifiuti

È risaputo che il Trentino non dispone di un'autonoma gestione della frazione organica; a tutt’oggi infatti la sua quasi totalità viene trasportata presso impianti veneti. E pare che qualsiasi passo per invertire la rotta sia sapientemente frenato se non ostacolato.

Leggi tutto...

Joomla25 Appliance - Powered by TurnKey Linux